Piccola Università Italiana | Boutique Italian Language Schools in Fantastic Locations


FAQ COVID-19

Grazie alle nostre FAQ COVID-19, potrai tenerti aggiornato sugli sviluppi della pandemia in Italia e scoprire come le nostre scuole si impegnano a fronteggiare l’emergenza.

Di seguito, troverete tutte le informazioni utili sulla riapertura delle nostre scuole di lingua italiana del 6 luglio, chiaramente nel rispetto di tutte le norme precauzionali COVID-19.

Abbiamo raccolto informazioni utili sull’attuale crisi COVID-19 in Italia. Ci occuperemo di aggiornare costantemente questa pagina circa le evoluzioni della situazione Coronavirus in Italia. Inoltre, ci impegneremo a seguire scrupolosamente tutte le pratiche e i protocolli dovuti per mantenere il personale e gli studenti in sicurezza in seguito alla quarantena causata dalla pandemia COVID-19. Chiaramente, per qualsiasi ulteriore richiesta, il personale della nostra scuola rimane a completa disposizione.

Leggi tutte le FAQ COVID-19!

INFORMAZIONI SULLE MISURE COVID-19 A SCUOLA

Disinfezione delle mani

La soluzione idroalcolica per la pulizia delle mani deve essere messa a disposizione in più punti, soprattutto all’ingresso e nei pressi dei servizi igienici, al fine di incoraggiarne l’uso frequente.

Nei locali della scuola, gli studenti troveranno un dispenser per potersi disinfettare le mani:
– all’ingresso della scuola;
– davanti o nelle aule;
– davanti o nei bagni.

Inoltre, gli studenti dovranno lavarsi regolarmente le mani nei bagni con uno speciale sapone disinfettante che sarà reso disponibile dalla scuola (ad esempio dopo e prima di una lezione).

Non è obbligatorio indossare i guanti e non lo consigliamo, considerando le temperature estive stagionali.

Mascherine per studenti, insegnanti e personale amministrativo

Gli studenti e il personale scolastico sono tenuti a indossare la mascherina quando entrano a scuola e quando passeggiano nei locali della scuola.
La mascherina potrà essere sollevata quando lo studente è in classe. Ogni studente disporrà infatti di un proprio tavolo rotondo e i tavoli saranno posizionati nel rispetto della distanza minima di sicurezza (2m per ogni studente).

La mascherina potrà essere sollevata anche sui balconi, dove il distanziamento sociale è garantito.

Gli studenti sono inoltre tenuti a indossare una mascherina durante i trasferimenti di pick up (ad esempio il trasferimento aeroportuale all’arrivo) e le gite didattiche. La mascherina potrà essere sollevata quando lo studente scende dal veicolo!

Non è possibile per un insegnante di lingua indossare una comune mascherina proprio perché è essenziale che gli studenti vedano i movimenti della bocca degli insegnanti. Per questo motivo, durante le lezioni gli insegnanti indosseranno mascherine di sicurezza trasparenti.

Posso usare una sciarpa al posto della mascherina?

No, è obbligatorio utilizzare una mascherina certificata.

La scuola potrà fornire mascherine agli studenti?

Sì, nel caso abbiate bisogno di una mascherina siamo ben forniti!
Le mascherine sono disponibili gratuitamente!

Quanti studenti ci saranno in un'aula?

In generale, le nostre scuole di lingua italiana offrono un’esperienza da boutique. Proprio per questo, i nostri corsi di lingua italiana si tengono esclusivamente in mini gruppi di massimo 8 studenti. A causa della distanza richiesta dalla legge, ogni studente sarà separato dagli altri studenti di almeno 2 m. Gli studenti potranno di conseguenza togliere la mascherina se seduti.

Molto probabilmente i gruppi non saranno formati mai da più di 5 studenti.

See Also

Quali sono le misure delle scuole in termini di pulizia e sanificazione?

Le misure di pulizia e sanificazione di Piccola Università Italiana sono in linea con il protocollo del 22 maggio 2020 del Ministero della Salute.

I locali della scuola vengono puliti e sanificati ogni giorno dal nostro personale di pulizia affidabile e competente. Oltre alla pulizia generale e alla sanificazione, ci occuperemo di pulire in particolare le superfici frequentemente toccate, come le maniglie delle porte e dei lavelli, le ringhiere, gli interruttori della luce e altri oggetti di uso comune come i servizi igienici, i tavoli, i piani di lavoro e le sedie.

Oltre alla pulizia giornaliera, gli insegnanti o il personale amministrativo disinfetteranno i tavoli e le maniglie dopo ogni lezione e in caso di cambio di classe, prima che i nuovi studenti entrino in classe.

Oltre a garantire una pulizia accurata, gli insegnanti e il personale amministrativo si occuperanno di cambiare frequentemente l’aria all’interno dell’ambiente (uffici, aule…) per favorire la circolazione dell’aria esterna con l’apertura di finestre e porte.

See Also

MISURE DI SICUREZZA FUORI LA SCUOLA

Misure di sicurezza per le spiagge

Come comportarsi in spiaggia

Lidi

È necessario che gli ombrelloni siano distanziati di almeno 10 m² (circa 3-3,5 m).
Tra le sdraio deve essere garantita invece una distanza di almeno 1,5 m.

Spiagge pubbliche
La stessa distanza è richiesta per le spiagge pubbliche. I teli da mare devono essere posizionati ad almeno 1,5 metri di distanza l’uno dall’altro.

Mascherine
In spiaggia non è necessario indossare la mascherina.

Nel caso in cui si vada al bar, al ristorante, alla gelateria della spiaggia o in qualsiasi altro luogo in cui il distanziamento sociale non può essere garantito, è necessario indossare la mascherina. Proprio per questo, è necessario portare sempre con sé le mascherine, anche in spiaggia.

Restrizioni nelle spiagge pubbliche
Finora non è stato necessario limitare il numero di persone sulle spiagge pubbliche. Di conseguenza, non è necessaria alcuna prenotazione.

Misure di sicurezza nei ristoranti

Come comportarsi al ristorante

Il personale di servizio potrebbe chiedere di rilevare la temperatura corporea, che deve essere sempre inferiore a 37,5° Celsius;

Il personale di servizio deve utilizzare la mascherina;

I clienti devono utilizzare la mascherina quando non sono seduti al tavolo;

È obbligatorio mantenere una distanza di almeno 1 m tra i tavoli; questo non vale per le persone che vivono sotto lo stesso tetto. Tale distanza, tuttavia, può essere ridotta se vengono installate delle barriere fisiche tra un tavolo e l’altro che limitano la diffusione delle goccioline respiratorie;

I disinfettanti sono forniti ai clienti. Pertanto, i questi dovranno disinfettare le mani prima di entrare al ristorante;

È meglio prenotare in anticipo il tavolo e privilegiare gli spazi all’aperto;

È vietato il consumo a buffet;

Evitare l’uso di saliere, oliere e menù che non possono essere disinfettati subito dopo l’uso.

Misure di sicurezza nei negozi

Come comportarsi nei negozi

Il personale di servizio potrebbe chiedere di rilevare la temperatura, che deve essere sempre inferiore a 37,5° Celsius;

È obbligatorio indossare la mascherina all’interno dei negozi;

I clienti sono obbligati a mantenere una distanza di almeno 1m l’uno dall’altro;

Non in tutti i negozi è possibile provare i vestiti;

I disinfettanti sono forniti ai clienti. Pertanto, è obbligatoria la disinfezione delle mani prima di entrare nel negozio.

Misure di sicurezza nei musei

Come comportarsi nei musei

Le visite sono limitate nel numero di visitatori e nelle fasce orarie;

È obbligatorio indossare la mascherina sia per i visitatori che per il personale del museo;

È obbligatorio mantenere una distanza di almeno 1m alle biglietterie, agli sportelli informativi, nei negozi, ecc;

Disinfettare le mani utilizzando i dispenser igienizzanti che si trovano all’interno;

Limitare l’uso dei touch screen;

Limitare l’uso dei contanti;

Evitare le code alle biglietterie acquistando il biglietto tramite app e siti web;

È preferibile sostituire l’uso dell’audioguida con qualsiasi tipo di materiale informativo stampato.

INFORMAZIONI SULLE MISURE RESTRITTIVE COVID-19 IN ITALIA

Perché Trieste e Tropea sono perfette per un corso di italiano in questo periodo?

La maggior parte degli studenti che vengono da noi per un breve periodo lo fanno per studiare l’italiano o per puro piacere personale o per combinare le vacanze con lo studio. Gli studenti che vengono da noi per un lungo periodo amano il fatto che siamo situati in città a misura d’uomo.

Le nostre scuole si trovano in 2 luoghi meravigliosi sul mare!
Trieste è un’incantevole città di mare di circa 200.000 abitanti che vanta un importante patrimonio artistico e culturale.

Tropea, affascinante città medievale di circa 7000 abitanti con spiagge di sabbia bianca e mare cristallino, non è certamente da meno! È una città più rurale e autentica: perfetta per immergersi nella lingua e nella cultura italiana!

Le regioni delle nostre scuole non sono state particolarmente colpite dall’emergenza COVID-19. Entrambe le scuole si trovano in città poco affollate e sono quindi il luogo perfetto per frequentare un corso di lingua italiana in Italia… in tutta sicurezza!

See Also

Paesi non soggetti a restrizioni per l'ingresso in Italia senza restrizioni

Dal 3 giugno 2020 le regole sono diverse a seconda del Paese di provenienza o di destinazione. Sono liberamente consentiti i movimenti da e verso i seguenti Stati:

  • Stati membri dell’Unione Europea (oltre all’Italia, gli Stati membri dell’UE sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria);
  • Stati sottoscrittori della Convenzione di Schengen (gli Stati non UE che hanno sottoscritto la Convenzione di Schengen sono: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera);
  • Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord;
  • Andorra, Principato di Monaco;
  • Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.

Dal 3 giugno le persone che entrano o rientrano in Italia da questi Paesi non dovranno più trascorrere 14 giorni sotto sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario, a meno che non abbiano soggiornato in Paesi diversi da quelli sovra elencati nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia.

Paesi soggetti a restrizioni di spostamento verso l'Italia

Viaggiando da e verso Stati e territori diversi da quelli sovra elencati, le misure restrittive rimangono simili a quelle precedentemente in vigore.
La mobilità da e verso questi Paesi continua ad essere consentita solo per comprovate esigenze di lavoro, urgenza assoluta o per motivi di salute;
Tuttavia, è comunque consentito il ritorno al proprio domicilio, casa o residenza.

Tutti gli studenti interessati da restrizioni di mobilità potranno iniziare a frequentare un corso di lingua italiana in modalità online. Gli studenti potranno comunque passare alla modalità in presenza al decadere di tali restrizioni.
Questo è particolarmente interessante per tutti gli studenti che desiderano studiare in Italia nell’anno accademico 2021-22. Senza problemi di visto, potranno infatti iniziare ad imparare l’italiano e superare con successo gli esami di italiano previsti per aprile 2021 per poi iniziare l’università in Italia nel settembre 2021. I corsi di preparazione  per l’università potranno iniziare immediatamente anche a partire dal 6 luglio 2020.

Spostamenti all'interno del Paese

Dal 3 giugno 2020 è consentito viaggiare tra le regioni.

I viaggi interregionali possono tuttavia essere limitati da misure adottate da specifiche aree del territorio nazionale nel rispetto dei principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in tali aree.
Per ricevere ulteriori informazioni, anche in merito all’eventuale necessità, in caso di rientro, di trascorrere un periodo in quarantena o in isolamento fiduciario, si consiglia di contattare la hotline di emergenza COVID-19 della regione in cui ci si trova.

  • Numero di emergenza regionale per la Calabria: 800 76 76 76 76;
  • Numero di emergenza regionale per il Friuli Venezia Giulia: 800 500 300;
  • Numero unico europeo per tutte le emergenze, comprese quelle sanitarie: 112.

Mascherine e guanti

  • È obbligatorio l’uso della mascherina in tutti i luoghi chiusi, alle fermate, nelle stazioni e all’interno dei servizi di trasporto pubblico;
  • È obbligatorio l’uso della mascherina in tutte le circostanze in cui la distanza minima di 1 metro non può essere rispettata;
  • Non è obbligatorio l’uso della maschera negli spazi esterni;
  • Non è obbligatorio l’uso dei guanti.

Misure relative al distanziamento sociale

  • È obbligatorio rispettare una distanza di almeno 1 metro tra una persona e l’altra;
  • Gli assembramenti sono comunque vietati in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Note speciali sulla situazione in Calabria

A partire dal 21 giugno potrebbe essere effettuato lo screening per mezzo di tampone rinofaringeo sulle persone in arrivo nel territorio regionale, negli aeroporti e nelle principali stazioni ferroviarie. Il tampone verrà effettuato dalle Aziende Sanitarie Provinciali in base a un programma organizzato e definito dall’Assessorato regionale alla tutela della Salute e Sanità.

INFORMAZIONI GENERALI SUL COVID-19

Come proteggere se stessi e gli altri

  • Lavare le mani spesso e scrupolosamente con acqua e sapone o con un disinfettante a base di alcool;
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • Evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca;
  • Non assumere farmaci antivirali o antibiotici a meno che non siano prescritti dal medico;
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di alcol;
  • L’uso di semplici disinfettanti è in grado di uccidere il virus eliminandone la capacità infettiva (disinfettanti contenenti alcol o ipoclorito di sodio).
  • Pulire gli oggetti di uso frequente (telefono cellulare, auricolari, microfono) utilizzando prima acqua e sapone o altri detergenti neutri e poi disinfettarli con prodotti a base di ipoclorito di sodio o etanolo.

Differenza tra quarantena, isolamento fiduciario e sorveglianza attiva

  • La quarantena è un periodo di isolamento di durata variabile, necessario per tutte le persone che potrebbero essere o sono portatrici di germi responsabili di malattie infettive. Per il COVID-19, il periodo di quarantena previsto è di 14 giorni.
    Le persone in quarantena devono rimanere a casa, monitorare il loro stato di salute e seguire le indicazioni igienico-sanitarie fornite dagli operatori sanitari pubblici e dalla legislazione vigente.
  • L’isolamento fiduciario è utilizzato per separare le persone portatrici di una malattia contagiosa da quelle non infette.
    Le persone in isolamento devono rimanere a casa separate dagli altri conviventi rimanendo chiuse in una stanza e utilizzando, se possibile, un bagno separato. Devono monitorare il loro stato di salute costantemente e seguire le indicazioni igienico-sanitarie fornite dagli operatori sanitari.
  • Sorveglianza attiva: durante questo periodo l’operatore sanitario pubblico contatta quotidianamente la persona sotto sorveglianza per avere notizie sulle sue condizioni di salute.

Informazioni del Ministero della Salute italiano

Per tenere aggiornati gli utenti sulla situazione del Coronavirus in Italia, il Ministero ha creato questo portale informativo per monitorare di giorno in giorno le evoluzioni della crisi COVID-19 in Italia.

See Also

Informazioni dell'Unione europea

L’Unione Europea ha creato un sito web contenente informazioni utili volte a garantire la sicurezza durante gli spostamenti a livello europeo. Le informazioni sono in continuo aggiornamento e sono disponibili in 24 lingue.

See Also